Centro Didattico Ambientale Valpore 2017!

L’inverno sta lasciando valli e boschi del Grappa, la primavera avanza e già vediamo in lontananza l’inizio della prossima stagione estiva a Valpore. Inizieremo un po’ più tardi, a metà giugno, anche quest’anno per dei lavori importanti che daranno nuove possibilità e una nuova impronta energetica al Centro. Presto gli aggiornamenti in merito!

Per chi non conosce bene Valpore: …ma che cos’è? Non è un rifugio classico di alta montagna … non c’è un museo naturalistico o storico … non abbiamo un ristorante … Quindi?

Il Centro Didattico Ambientale Aula Verde Valpore è una casa che, previa prenotazione, è a disposizione di gruppi, associazioni, scuole, università, famiglie,… di quanti intendono vivere un periodo immersi nella natura magari svolgendo attività con vocazione educativa/formativa: si può contare su una struttura confortevole, dotata di cucina, sala da pranzo, camerate, un’aula didattica con biblioteca e diversi strumenti utili alle attività (binocoli, un potente monocolo, proiettore, attrezzatura per orienteering, …e tanto tanto bosco!); in più tante possibilità di escursioni (come l’Anello Naturalistico del Grappa o l’Alta Via n°8 che passa proprio appena sopra di noi!).

Venite a trovarci!

Centro Didattico Ambientale Valpore

Bilancio di fine stagione sul Corriere delle Alpi

Parlano di noi:

Il Corriere delle Alpi il 19 gennaio 2017 ha pubblicato un breve resoconto dell’attività estiva di Valpore.
Potete leggere l’articolo più comodamente cliccando su questo link; da parte nostra non possiamo che dire:

Grazie a tutti voi che avete vissuto con noi un’estate fantastica!

Valpore su Corriere delle Alpi

 

Una piccola lattina

Quanto dura una lattina lasciata in ambiente naturale? 

Qui a Valpore ne troviamo spesso, sono i reperti della grande guerra (si: ce n’è ancora molti in queste zone). Sono sempre consumate dal tempo, rese sottili, arrugginite, frastagliate.

Oggi però, decespugliando l’area del centro, ne abbiamo trovata un’altra. Un tempo conteneva carne in scatola “da consumarsi preferibilmente entro il 1992”. Ancora bella intatta, le scritte perfettamente leggibili, i colori riconoscibili. Poca ruggine.

Da 23 anni quella lattina se ne stava lì.

E qui non si tratta di segni della guerra, da conservare per ricordare. Si tratta solo di immondizia che la noncuranza di qualcuno ha imposto al pianeta per 23 lunghi anni.

Ricordiamoci di questa lattina prima di abbandonare qualsiasi rifiuto in ambiente naturale: la nostra immondizia non si dissolve da sola!